lunedì 5 novembre 2012

Avventure Culinarie - Curry di uova

La prima volta che una mia collega indiana mi parlo' del curry di uova, la guardai inorridita...e immediatamente mi feci dare la ricetta e la provai: buonissimo!

Come per tutti i curry ne esistono mille versioni, una per ogni regione e cultura dell'India. Io ne possiedo due ricette, una della zona di Calcutta (Bengala) e una del Punjab. Quella che scrivo qui e' quella bengalese, che e' molto meno speziata e ha un sapore piu' delicato. Se piacesse, posso aggiungere l'altra in un altro post.

Gli ingredienti sono lasciati volutamente inesatti, perche' la quantita' di spezie o pomodori o cipolla etc dipende molto dal gusto personale (a me la ricetta e' stata data senza nessuna quantita'). Per quanto riguarda il peperoncino, chi non ama il piccante puo' aggiungere il peproncino fresco intero (stando attenti che non si apra) o senza i semi, dal momento che e' li' che la maggior parte del "calore" risiede.

Buon Curry a tutti :-)

non sono certo la migliore fotografa, diciamocelo....

Curry di uova (stile bengalese)

Per 2 persone:
4 uova
curcuma q.b.
sale q.b.
olio di semi q.b.
1 cucchiaino di semi di senape (opzionali)
1 cucchiaino di semi di cumino
1 cipolla bianca grossa
peperoncino verde (opzionale)
1 spicchio d'aglio
zenzero (un pezzo da 4cm)
3 pomodori grandi oppure un vaso di pelati

Far rassodare le uova, sgusciarle, fare dei tagli sull'albume che servono a far assorbire meglio i sapori. Ricoprirle con curcuma e un pizzico di sale. Scaldare dell'olio di semi: a Calcutta si usa l'olio di senape...io qui non lo trovo quindi uso l'lolio di semi (e ci aggiungo i semi di senape). Una volta che l'olio e' caldo, soffriggere le uova e quando sono rossastre toglierle dal fuoco.

Aggiungere altro olio alla padella e un cucchiaino di semi di cumino. Il fuoco non dev'essere troppo alto o si bruciano. Quando iniziano a sfrigolare, aggiungere la cipolla tritata e, se si desidera un po' di piccante, dei peperoncini verdi.

In una ciotola pestare assieme aglio e zenzero, riducendoli ad una pasta. Quando le cipolle si sono scurite, aggiungere questa pasta alla padella, assieme ai pomodori tagliati a pezzetti e ggiungere un altro po' di curcuma. Girare e lasciar cuocere.

Quando si vede che l'olio si separa dal resto del sugo (tende ad accumularsi ai bordi della padella) aggiungere le uova e circa un bicchiere d'acqua. Mescolare e lasciar cuocere a fuoco medio fino a quando l'olio si separa di nuovo e la salsa ha una consistenza cremosa.

Fatto! Aggiungere del coriandolo tritato (se piace) e mangiare con riso basmati bollito o naan o roti...

1 commento:

  1. Ciao, se passi da me c'è una cosa per te :-) http://essenzaconfusa.blogspot.it/2013/04/il-primo-premio-per-lessenza-confusa.html

    RispondiElimina